Un concorso per ricercatori dedicato allo sviluppo di materiali tessili in grado di prevenire epidemie da agenti biologici e migliorare l’efficacia dei DPI firmato Associazione Tessile e Salute e Tintoria Piana US.

L’iniziativa, giunta alla seconda edizione, è promossa in ricordo di Elsa Piana, fibropittrice, tra i primi artisti a realizzare opere con scarti tessili.

La scadenza per la presentazione delle domande di candidatura è il 16 settembre 2020 e il vincitore verrà selezionato dalla Giuria entro il 15 novembre. Il premio di 15.000 euro potrà essere assegnato a un solo vincitore o, suddiviso in parti uguali,  a un massimo tre progetti.

L’edizione 2019 del premio, vinta dal Dott. Stefano Scapin dell’Università degli Studi di Padova, ha consentito al ricercatore  di approfondire la funzionalizzazione antibatterica del cotone mediante la formazione di un legame stabile tra agenti antimicrobici e la fibra utilizzando metodi a basso impatto ambientale per realizzare un tessuto antimicrobico resistente e riutilizzabile.

 Fonte: Associazione Tessile e Salute

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui