L’annuncio è stato dato dal brand pochi giorni fa e conferma il valore delle scelte di sostenibilità adottate negli ultimi anni.

Vediamo innanzi tutto di cosa si tratta. Creato dalla società  italiana ARBalzan in collaborazione con SASB (Sustainability Accounting Standards Board), SI Rating è il primo sistema sviluppato con l’obiettivo di misurare e comunicare correttamente la sostenibilità di un’organizzazione valutandone gli impatti ambientali e sociali delle attività e la governance. Validato dall’ente internazionale di certificazione Rina è basato su un algoritmo che racchiude su un’unica piattaforma tutti gli strumenti internazionalmente riconosciuti dei criteri ESG e i 17 SDGs delle Nazioni Unite contenuti nella Agenda 2030.

Il contributo della Salvatore Ferragamo ai 17 Obiettivi delle Nazioni Unite è stato valutato molto positivamente: 85% per il goal 3 (salute e benessere); 88% per l’uguaglianza di genere; 89% per il lavoro dignitoso e la crescita economica; 80% per consumo e produzioni responsabili e 94% capacità di innovazione d’impresa e delle infrastrutture.

Salvatore Ferragamo ha ottenuto inoltre performance del 98% nelle emissioni di gas serra e del 100% nella gestione energetica ma risultati ancora maggiori nell’etica d’impresa. L’attenzione al consumatore e le condizioni di lavoro/benefit dei dipendenti hanno raccolto il massimo punteggio (100%) a cui si aggiunge un 97% per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. Per quanto riguarda il modello di governance, la gestione del ciclo di vita del prodotto ha ottenuto il 97%, la gestione e l’ efficienza della catena di fornitura il 96% e la condotta etica delle attività il 93%.

La scelta del brand di sottoporre le proprie azioni alla validazione di un sistema complesso come Si Rating indica come l’industria della moda avverta sempre più l’esigenza di passare dalla fase emozionale e sperimentale delle politiche per la sostenibilità all’assunzione di un modello scientifico ed oggettivo che consenta di individuare le aree di miglioramento e comunicare ai propri stakeholders i risultati ottenuti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui